Cejas: "Da quattro anni aspettiamo il riconoscimento economico da persone disoneste"

di Matteo Ferri
articolo letto 1901 volte
Foto

Mentre una parte della tifoseria ricordava, attraverso i social e con una punta di mestizia, la storica promozione del Latina in Serie B avvenuta il 16 giugno del 2013, alcuni dei protagonisti di quella straordinaria cavalcata vincente approfittavano della ricorrenza per esprimere la loro indignazione. Ad accendere la miccia il post pubblico postato da Max Cejas, uno dei leader del gruppo e che recentemente ha vinto lo scudetto sammarinese con la maglia del La Fiorita, sul suo profilo Facebook: "Il 16 giugno abbiamo vinto ... u.s latina calcio , oggi sparita .... ANCORA OGGI DOPO 4 ANNI ASPETTIAMO IL RICONOSCIMENTO ( ECONOMICO DA PARTE DI PERSONE DISONESTE E INCIBILli ) ... io aspetto ... e ogni 16 giugno mi ricorderò ... " . Sotto al messaggio, il centrocampista argentino ha taggato alcuni degli ex compagni, ricevendo il "mi piace" da Burrai, Agius, Cafiero e Barraco e l'ironico commento di Ioime che lo riprendeva per non averlo citato. Una ferita ancora aperta e che, a distanza di anni, getta ulteriori ombre sulla trasparenza di chi ha gestito il Latina negli ultimi anni.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI