Pascucci: "La concentrazione ha fatto la differenza. Vogliamo arrivare il più in alto possibile"

di Marco Ferri
articolo letto 486 volte
Foto

La conferenza stampa del tecnico nerazzurro, Carlo Pascucci, raccolta integralmente da TuttoLatina.com a margine del match con l'Anzio valido per la 31^ giornata di campionato.

Maggiore attenzione agli snodi della gara dopo il grosso pericolo corso in avvio su De Francesco
Era quello che abbiamo sottolineato. Queste partite sono sempre difficilissime contro squadre che si devono salvare. La concentrazione ha fatto la differenza, l'avevo chiesto alla vigilia e i ragazzi sono stati bravi.

Gara sbloccata su palla inattiva e poi ritmi bassi
Abbiamo gestito bene il pallone. Studiamo i calci piazzati e li facciamo, sono importanti da sfruttare. Abbiamo creato qualche azione in meno rispetto ad altre partite e maturi a gestire la palla, è un fattore di crescita.

La posizione di Olivera
Inizialmente gli avevo chiesto di partire mezzala per sfruttare i suoi inserimenti. È andata bene perché ha fatto anche gol. Man mano che la partita andava avanti avevamo bisogno di gestire il pallone e l'ho messo lì davanti, è un ruolo che può ricoprire molto bene. Hanno girato bene in mezzo al campo, sono molto duttili.

Giornata che fa crescere i rimpianti per i punti persi per strada
La matematica non ci condanna per il terzo posto. Domenica c'è Atletico-Albalonga ma anche noi abbiamo uno scontro difficile in trasferta. Come detto nella scorsa conferenza abbiamo avuto una sbandata, ma vogliamo ancora arrivare il più in alto possibile per affrontare con la massima serenità il play-off.

La scenetta con Iadaresta dopo il gol
L'attaccante vive per il gol, Pasquale veniva da quel rigore non trasformato domenica scorsa e ci ha condizionati. Ci auguriamo che possa prendere quella continuità che per noi è necessaria.

Mancano invece i gol di Palazzo
Loris fa tutto quello che c'è da fare nei movimenti. E' un momento non fortunato, per quello che ci dà sono soddisfattissimo. I suoi gol arriveranno al momento opportuno.

Recupero record per Barberini
Abbiamo riaperto il mercato avendo acquistato un under importante. Ci auguriamo che possa essere utile, gli manca minutaggio ma non lo scopro io.

Tre cartellini a inizio ripresa unico neo?
Tre cartellini molto leggeri perché sono stati dei falli venali in una partita molto tranquilla. Fanno parte del gioco, nessuno era in diffida. 

Saper gestire le partite diventa fondamentale alla luce della possibilità di giocare entrambi i play-off in trasferta?
Vogliamo sempre cercare di prendere gli avversari nella loro metà campo. Sul palleggio siamo molto bravi, non vogliamo amministrare. Abbiamo un ritmo e vogliamo portarlo avanti dall'inizio alla fine, anche se ora andiamo incontro ai primi caldi. 

 


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI