Il Messaggero - Coletta: "Ho fatto solo ciò che dovevo"

di Marco Ferri
articolo letto 789 volte
Foto

L'edizione odierna de Il Messaggero riporta le dichiarazioni del sindaco Damiano Coletta, che nella giornata di ieri ha indetto una conferenza stampa per parlare della situazione relativa alla nascita del Latina Calcio 1932: "Mi sono adoperato con tutte le energie possibili per arrivare ad una felice conclusione, il capoluogo non poteva rimanere senza la sua squadra di calcio, si è arrivati in extremis alla costituzione del Latina 1932 e ci si è iscritti al campionato di Serie D. Mi ritengo soddisfatto, sapete quanto sono legato ai colori nerazzurri e ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno investito delle risorse per dare vita a questo nuovo progetto. Ho svolto il mio lavoro con serietà, mi sono appellato al buonsenso di tutte le parti in causa quando la situazione sembrava stesse per precipitare, adesso però starà alla società raggiungere gli obiettivi prefissati [...] L'idea era di vedere al vertice delle persone diverse rispetto a quelle dell'ultima gestione e mi pare che l'auspicio non è stato disatteso. Se facciamo riferimento al dottor Tucciarone, ricordo che nell'Us Latina Calcio ha svolto il compito di medico e non di dirigente". Sugli impianti sportivi: "Al Latina 1932 è stata assegnata una concessione provvisoria, sino a fine ottobre, per quanto concerne lo stadio e la struttura della ex Fulgorcavi".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI